Le Produzioni 20/21

Project Description

ArtistiAssociati > InTOUR > LeProduzioni 20.21

VERONICA PIVETTI
JOLANDA LA FIGLIA
DEL CORSARO NERO
commedia con musiche di Giovanna Gra
liberamente ispirato al romanzo di Emilio Salgari
regia
in via di definizione
con
8 interpreti

Fra le onde dell’oceano si consumano le vicende dell’aristocratica Jolanda, figlia del mitico Corsaro Nero, il suo viaggio avventuroso per la conquista di un’immensa eredità, l’incontro con il carismatico capo dei pirati Henry Morgan e il loro amore tumultuoso e contrastato.
Omaggio ad un autore ingiustamente dimenticato, Emilio Salgari, Jolanda La figlia del Corsaro Nero è uno spettacolo pieno di colpi di scena dove si duella, si ride, si canta e si balla sfrenatamente. Ma è anche una metafora che, attraverso la storia della rivoluzionaria protagonista, ci racconta dell’ardimentoso viaggio delle donne per conquistarsi un ruolo nella società. Da un famoso romanzo di formazione nasce una pièce avvincente ed ecologista.

Dopo il grande successo teatrale di Mi piaci perché sei così e quello cinematografico di Ti sposo ma non troppo ritroviamo la coppia Incontrada Pignotta in una commedia geniale, travolgente assolutamente da non perdere!

VANESSA INCONTRADA, GABRIELE PIGNOTTA
SCUSA SONO IN RIUNIONE…
TI POSSO RICHIAMARE?

una commedia scritta e diretta da Gabriele Pignotta
con Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari, Nick Nicolosi

Pignotta dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere ed ironizzare su se stessa. Cosa succederebbe se queste stesse persone, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo? Scusa sono in riunione…ti posso richiamare? è un’attuale e acutissima commedia degli equivoci che, con ironia, ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi.

PAOLO TRIESTINO, NICOLA PISTOIA
IL ROMPIBALLE
di Francis Veber
con Antonio Conte, Loredana Piedimonte, Matteo Montaperto, Alessio Sardelli
regia PistoiaTriestino

L’intreccio della commedia è travolgente: un aspirante suicida per amore ed un killer si trovano ad occupare due stanze comunicanti in un hotel, il primo per porre fine ai suoi giorni ed il secondo per porre fine ai giorni di qualcun altro dalla finestra della sua stanza. Ma il suo piano sarà sconvolto, appunto, dal “rompiballe” suicida.

BENEDICTA BOCCOLI – ROSITA CELENTANO – GIORGIA WURTH
QUESTE PAZZE DONNE
di Gabriel Barylli
regia Stefano Artissunch

Tre donne sole, reduci da storie affettive molto diverse, si ritrovano a passare insieme la notte di Natale. Dalle loro confessioni in bilico fra commedia e melodramma emergono storie di amori negati e vissuti, intrecci, gelosie, figli segreti, in un colorito carosello di sentimenti e nevrosi femminili in stile Almodovar. La piéce è uno sguardo autentico, divertente, sensuale ed intelligente sul mondo femminile; tra commedia e melodramma gioca sull’alternanza tra presente e passato. Dopo il successo in Austria e Germania l’opera dell’austriaco Gabriel Barylli viene ora proposta in Italia in una nuova brillante versione.

ETTORE BASSI – SIMONA CAVALLARI
MI AMAVI ANCORA…
di Florian Zeller
con Giancarlo Ratti, Malvina Ruggiano
regia Stefano Artissunch

UNA DONNA SI INTERROGA SULLA FEDELTÀ DEL MARITO RECENTEMENTE SCOMPARSO. E’ MEGLIO RICERCARE LA VERITÀ O CONTINUARE A VIVERE DI SOGNI?

GAIA DE LAURENTIIS – UGO DIGHERO
ALLE 5 DA ME
di Pierre Chesnot
regia Stefano Artissunch

ESISTONO SOLUZIONI PER RAPPORTI DI COPPIA DISASTROSI? UNA COMMEDIA ESILARANTE, UNA MACCHINA DEL DIVERTIMENTO CHE CONQUISTA IL PUBBLICO SCENA DOPO SCENA!

GABRIELE PIGNOTTA
TOILET
una storia scritta, diretta e interpretata da Gabriele Pignotta

Il manager Flavio Bretagna sta guidando e risponde a mille telefonate. Ha bisogno di una pausa e si ferma in una piccola area di servizio. È distratto e non memorizza dove si trova. Sempre al telefono, entra nel bagno. Ma al momento di uscire la porta si blocca, e nessuno da fuori sembra sentirlo…
Gabriele Pignotta si mette alla prova con uno spettacolo pop innovativo e sorprendente, che mescola commedia (si ride tanto), atmosfere di suspense (la situazione si fa via via più tesa) e introspezione psicologica. Un “one man dramedy” che si prepara a diventare un cult.

LeProduzioni TEATRO GIOVANI

disponibilità: da settembre 2020
età consigliata: da 3 anni

informazioni e booking:
Gabriella De Santis > 0481532317 int. X > teatrogiovani@artistiassociatigorizia.it

POPONE E IL GRANELLO DI SABBIA
Una storia meravigliosa


La fiaba dell’elefante più amato dai bambini: il grosso e sensibile Popone. Una storia che con un linguaggio contemporaneo conquista le nuove generazioni, fornendo un pretesto per una riflessione su temi importanti come la tolleranza, la tutela delle minoranze, il rispetto e la perseveranza.

RODARIDIAMO
Quando la grammatica è un gioco


La penna di Gianni Rodari ha dato vita a personaggi insoliti e straordinari frutto di una fantasia continuamente alla ricerca di un contatto con i bambini.  Lo spettacolo racconta una storia dai risvolti inaspettati, popolata di fate, di soldati stravaganti e di telefonate mancate.
Stagenerale Bombone Sparone Pesta Fracassone vuole la guerra ma i suoi soldati, Giovannino Perdigiorno e Martino Testadura hanno poca dimestichezza con le parole e gli ordini li interpretano a modo loro. Ma una ‘A’ in meno o una ‘S’ di troppo possono cambiare le sorti dell’umanità…

C’ERA UNA VOLTA… E ORA DOV’È?


Luigi e Mavi sono due fratelli con età interessi ed esigenze differenti. Sono a casa da soli quando un black out li catapulta in un mondo fantastico fatto di storie incredibili e affascinanti. D’un tratto si trovano ad impersonare personaggi storici e fiabeschi e giocando a recitare si scambiano emozioni e conoscenze trasformando il loro gioco in un fantastica esperienza di crescita e apprendimento.

IL CANTO MAGICO DELLA FORESTA


Siamo nella foresta dell’Africa nera e la giovane Amilù deve cantare alla grande festa che ci sarà nel suo villaggio ma ahimè… le sue doti canore sono veramente inadeguate. Grazie ai consigli di un vaso parlante, Amilù  si inoltrerà nella foresta dove incontrerà tanti stravaganti animali che con i loro versi si dimostreranno dei veri e propri maestri della musica: grazie a loro il successo sarà garantito.