Residenza_15 DICONO CHE FARA’ CALDO

Data - sabato 19/09/2020
Orario - 20:30 - 22:30
Luogo - Sala Bergamas di Gradisca d’Isonzo


DICONO CHE FARA’ CALDO

Periodo di residenza 8-21 settembre 2020

 

Uno spettacolo di Christian Gallucci 

Con Irene CurtoFederica Di CesareChristian GallucciValerio Pietrovita

 

Mentre l’ondata di caldo Stacy sta per abbattersi sulla terra, una coppia di anziani trascorre l’ultimo giorno all’interno di una solitaria routine. Lui sta perdendo la memoria, lei riempie i vuoti con storie del passato. Hanno un figlio che non vedono da anni. La loro storia si mescola a quella di un’annunciatrice che scandisce la giornata attraverso delle notizie che si fanno sempre più catastrofiche, e a quella di un uomo, chiamato Il commediante, che attraverso una lunga confessione, ci racconta di un mondo in cui ancora ci sono possibilità di sopravvivenza.

Dicono che farà caldo nasce dall’opportunità di parlare della fine delle cose. La prospettiva di una fine collettiva, in particolare di una catastrofe climatica mondiale, si trasforma nell’opportunità di scegliere se lasciare le cose come stanno o se occuparsi seriamente, negli ultimi istanti, delle nostre relazioni, dei nostri sogni e desideri, della nostra umanità.

 

Christian Gallucci

è attore, autore e regista. Si forma a Milano presso Teatro Libero e Csa diretto da Irina Galli e Alessandro Del Bianco. Prosegue la formazione con maestri quali Michael Margotta, Cesar Brie, Yuri Kordosnky, Roberto Lun, Michele Bottini, Jan Ferslev, Marco Viecca, Enzo Cosimi. Lavora tra gli altri per Andrea Baracco, Eleonora d’Urso, Paola Tortora, Vittorio Vaccaro, Marco M. Pernich. Vincitore premio visioni Shakesperiane 2016 con lo spettacolo “Martin Luther King la diceva meglio”, prodotto da Fondazione Teatro Toscana. Con lo spettacolo Hotel Lausanne è vincitore del premio NEXT 2017/2018. Alcuni dei suoi spettacoli sono stati prodotti, sostenuti e ospitati da realtà quali Teatroi Milano, Ert – Emilia Romagna Teatro, Armunia, Teatro Pubblico Pugliese. Nel 2017 con “Nostra Medea” partecipa a Mediterranea – Young Artist Biennale a Tirana. Nel 2019 con il testo “La vita delle piante” è finalista al Premio Riccione per il Teatro e vincitore premio Cendic Segesta 2020.

 

*LA PARTECIPAZIONE A TUTTI GLI EVENTI DI ARTEFICI È GRATUITA

Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi in questa categoria